La pace al plurale . Per l'autenticità delle relazioni

La pace al plurale . Per l'autenticità delle relazioni
of 3
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Tags
Transcript
  MARIABOTIIGLIERI Lapace  lplur le Per autenticitàdellerelazioni «Nonesistealcunaviaversolapace.Lapace è lavia»(Ghandi). Inquestaaffermazionesembraraccoltoilnucleodiun'eticadella pacechevedeinessanonsoloilfinedarealizzaremalostrumento perraggiungerequelrisultato.'Questotipodiconcezionepuòportareaunaconseguenzafonda-mentale:bisognachesianopacificinonsologliobiettivimaancheglistrumentinecessariaraggiungerli(<<sivispacemparapacem»). Orbene,glistrumentiperprepararelapacesono plur li edigeneredifferente.Esisteunlivellod'azioneche è politicoegiuridico,comeneesisteunopiùpropriamenteculturale,che,datelespecificitàcul- turalidiunaFederazioneecclesialeuniversitariaqualelaFUCI, è l'ambitodaprivilegiare.Questasceltanonsignificaignorareosotto-valutarelarilevanzadelprimolivello,masemplicementeprestareun'attenzioneparticolarealladimensioneordinariadellavitadelcri- stiano;significasceglieredicominciarealavorareperlapacesulpianodellacoscienzaoltrechesulpianodellestruttureedeldiritto. 2 Quellocheciproponiamo è tentaredirifletteresuciòchesignificaformarsiaun'  utentic cultur dip ce  laqualenonvuoleesserein-tesacomeunaspettosettoriaiedellaculturaingenere,macomeil maturarediunprecisoatteggiamento. MariaBottiglieri, vice-presidentenazionaledellaFUCI.   HUBER_H.R.REUTER, Eticadellapace, Brescia1993,171-175. 2 Perulterioriapprofondimentidell'aspettogiuridicoepolitico,cf. Unanuova mondialitàperunfuturodipace, SanDomenicOdiFiesole1994. 4  LARELAZIONALITÀCOMEVIAALLAPACE L'atteggiamentotipicodichivuoifarsi operatoredipace sifondasullacapacitàdiandareincontroall'altroche,comeabbiamoevi- denziatoanchenelletesidelrecenteCongressonazionale;'èlavia ineludibileperlacostruzionedirelazioniautentichedimutuaereci- procadialogicità.Questacapacitàdiaccoglienza,aperturaeatten- zionealprossimoha,pernoicristiani,ilsuoradicamentoinCristo, ilqualeinmodoeminentehavolutotessererelazioniprivilegiatecongliultimi,ipeccatori,ipagani...concolorochevenivanoemar- ginatidatuttiperchéritenuti diversi. Performarsiaquestoatteggiamentoculturale,però,occorresu- perareilgranderischioditrattarel'altrocome cosaaltra, cioèdirei-ficarloenonconcedergliladignitàpersonalediesistereinrelazione.Ma Yalius nonè aliud e,inquest'ottica,nonèsufficienteparlare de-gli altri,èindispensabileinveceparlare con gli altri.  Ildialogofecondotralapluralitàdeisoggettiedelleculturedi-ventaalloradimensionefondamentaleperunaculturadellapace.Pacecomericonoscimento,maanchereciprocità;pacecomesco- pertadell'altroperdefiniresestessi,oltrechepartiredalproprioiopervalutaredegnamentel'altro.Se,infatti,ilgrandemeritodella culturaoccidentalestanellascopertadell'io(sipensialconcettodipersona,didirittiumanielaboratinelcorsodeisecoli)ilsuograndelimitestanellamancatascoperta dell altro. Lapaceallorapuòesse-reimmaginatacomelosviluppodiquestoprocessodiriconoscimen-togiàavviatoeinattesadiessereultimatoecompiutonelledinami-chedellareciprocità.Inquest'otticaapparenecessarialapromozio- nedeldialogotraipopoli,tralecultureelereligioni,cosìcheogni singolarità,purnellafedeltàallapropriaidentità,incontril'altra. Percostruirequestapaceoccorreilcontributodiqueisoggettiche,informalmentemaquotidiamente,sappianoincidereprofonda- mentenell'educazionedeisingolicittadiniallaconvivenzapacificaeallacondivisione. 3 Cf.R.PANIKKAR, LatorrediBabele.Paceepluralismo, SanDomenicodiFie- sole1990,101-117.   Cf. Fucr «Reciprocitàericonoscimento.Ironici,stupitiviaggiatoritraiconflit-   dellacomplessità»,tesiperIl52°Congressonazionale,in Ricerca (1994)l. 5 Cf. A. RIZZI, L Europael altro.Abbozzodiunateologiaeuropeadellalibera- zione, CiniselloBalsamo1991,7-9,100-118. 4  Atalproposito,perdegliuniversitaricattolici,sembraquasina- turalepensare,comevalidistrumentiperlacostruzionediunacul- turadellapace,aisoggettieagliambientiordinariincuiessisispen- donoperlamaggiorpartedellorotempo:laChiesael'Università. Lavitadifedeelacultura,infatti,rappresentanoduecondizioni imprescindibilinell'esistenzadell'uomo,talidapotercostituirele occasioniordinarieperlaformazioneelacrescitapersonale. ILDIALOGOFRALECHIESECOMEVIAALLAPACE Perquelcheriguardal'ambitoecclesiale,sembrapernoiinelu- dibileguardareall'ecumenismocomealladimensioneculturalepiùnaturaleperognicristianoperfarmaturareatteggiamentipositiviri-voltiallapace.Formarsiadunatteggiamentoecumenico, inquestosenso,si- gnificaassumerelamentalitànuovadiunpensierodialogante,acco-glienteevalorizzanteladiversitàelacomplessità.L'ecumenismoè infattiilmododiesseredellanostrafedechenascepropriodaquelladimensionesinodaledelnostroessereChiesauniversaleincorporataaCristonell'unicobattesimo.Lospiritoecumenicodevedunqueanimareogninostropassosiaall'internodellacomunitàecclesialedi appartenenzachealivellodiuncamminocomuneconlealtreChie-se.Ladimensionedialogicadelconfrontoecumenico,però,non puòprescinderedalrispettodellereciprocheidentità.Soloappro- fondendocriticamenteefedelmentelanostraidentitàecclesiale,laqualesidissetaallefontidellaScritturaedellatradizione,saràpos- sibilepercepireconmaggiorchiarezzacomepropriolavocazioneal-lacattolicitàcirendapiùresponsabiliapensareeoperareperladif- fusionediunostileecclesialeecumenico. Seèverocheunosforzodelgenerevafattononsoloalivellodiortodossiamaanche,eforsesoprattutto,alivellodiortoprassi,il camminodaintraprendere,perchétuttiicristianisianoeffettiva-menteoperatoridipace,passasenz'altroperlatestimonianzadei singolicredentiedelledifferenticomunitàecclesiali.Uncammino comune,afavoredellacostruzionediunaculturadipace,puòesse- reeffettivamenteilbancodiprovadellatestimonianzadell'unitàin CristodapartedelleChiesecristiane. 6 FuCI,«Ecumenismo.Itinerarididialogoincomunione»,AttidelConvegno nazionale,in Ricerca 1993)6. 4 3  Accantoaquestadimensioneoccorre,però,recuperarequella deldialogotrareligionidiverse. Credereneldialogointerreligioso, comevalidostrumentoperconsentireunaculturadipace,significa ancheneutralizzarelapossibilestrumentalizzazionedellareligione, invisione,adesempio,esasperatamentenazionalistaperricentrare l'attenzionesuivaloricomuniatuttiidifferenticredo;ilvaloreela dignitàdellapersonaumana,inparticolare,sonodaconsiderarsi fondamentalepuntodipartenzapersperimentareipiùdiversiitine- raridipace(sonoancoraviveinnoileimmaginidell'Incontrodi preghieraperlapace,svoltosiadAssisiil27ottobre1986). L'ecumenismoeildialogointerreligiososicuramenterappresen- tanodegliitinerariimportanti,siaperilsingolocredentecheper tuttalacomunitàecclesiale,perlaformazionediunaculturadella pace.E,tuttavia,laconsapevolezzacheviviamoevivremoinunsiste- maglobalenonpuònonconvinceregliintellettualiafarfiorireun ecumenismoculturalelaicochesiaccompagniaquelloreligioso:la complessitàculturaleesige-insegnaL.Sartori-unecumenismode- gliecumenismi. Inquestosenso,èdaricordarequellochepuòedeveesserel'im- pegnodegliuominiedelledonneche,operandonellacultura,non devonoaverealtraguidachel'intelligenzaenondevonoriconoscere altromezzoperrisolvereiconflitticheildialogo. L UNIVERSITÀELASFIDAPERLAPACE   questalasfidachedeveraccoglierel'Università,qualecomu- nitànaturaleeprivilegiataincuipotersperimentarel'eticadellari- cerca,lostiledelconfrontoeilmetododelsaperecritico. Laricerca,inparticolare,havastepotenzialitànelfavorirela formazionediunatteggiamentopositivoversolapace.Essasiav- valediun'eticaimplicitaediun'eticaesplicita. Nelprimocasoidue cardinifondamentalisucuiessapoggia(<<nonfalsificareidatidel propriolavoro»e«mettereglialtriricercatorinellacondizionediri- peterelaricercadellaqualesiverificanoirisultatieperciòdiverifi-carnelacorrettezza»)sonopotenzialmentepacifici.Ilricercatore, 7 Cf. FuCI, «Mediterraneo.Sullarottadelledifferenzeindialogo»Attidelcon- vegnonazionale,in Ricerca (1993)5.' 8 Cf.L.SARTORI,  unitàdellaChiesa.Undibattitoeunprogetto, Brescia1989. 9 M.GAlTULLO,«L'eticadellaricerca.Universitàeatteggiamentiversolapa-  e» in Riformadellascuola (1991)3,23-24. 4 4 infatti,hal'aperturamentalechevienedalmettereincomuneciòche haraggiuntoperlasciarsieventualmentemettereindiscussione.Pro- prioapartiredaquestomettereincomunecheoggisiparlasempre piùdiffusamentenonsolodicomunitàdiricercatorimaanchedico- munitàuniversitaria.El'ideadicomunità,comeènoto,èl'ideapor- tantedellacostruzionediunordinemondialefondatosullapaceesul- laconvivenzadegliuominiedelledonne,deipopoliedelleculture. Laricercainoltrehaun'eticaesplicita,rettadalprincipio,for- malmenteaccettatodatutti,secondoilqualenonsidebbanoaffron- tareproblemi,perseguireobiettivi,usaremetodichepossanoentra- reinconflittoconidirittidell'uomo.Nonc'èbisognodispendere molteparoleperricordarequantosiafondamentalequestoprincipio perl'elaborazionediun'eticadellapace.L'ereditàculturaledelle universitàeuropeeemitteleuropee,dunque,staproprionellacapa- citàdiproblematizzazione,nellospiritodialogicoe,soprattutto, nella «razionalità criticamaancheautocriticache,sempreapertae inmovimento,siopponeallaragioneglaciale,arrogante, chiusa». Questivalorinonsonominacciatisolamentedaltotalitarismoe dall'isteriaetno-nazionalistamaanchedalprocessodispecializza- zioneeditecnicizzazionedeisapericherinchiudeglispiritiinuna storturamentale,incapacedicontestualizzareeglobalizzare.Per questolamissionedellaformazionedovrebbeportarel'universitàa dedicarsiallarinascitadiunaculturagenerale;compitochepuòcon- sentirledifarcrescereunatteggiamentopositivorivoltoallapace. CONCLUSIONE L'UniversitàelaChiesanonhannosoloilvantaggiodiessere istituzionicredibilieautorevolianchealivellointernazionale;esse sonoiluoghiordinariincuièpossibileformarsiaquellaculturadi pacechenonsianegazionediconflitti,osemplicenon-guerra,ma difficileviaquotidianaepluriformeperriscoprirelanaturaleten- denzadialogicadell'uomo.Edèsull'ordinarietàesullaquotidianità diquestoprocessoformativochesembranecessariopuntare,perché tuttiglisforzifatti,edafare,sianosaldamentefondati,aprescinde- redall'immediatezzaodallapositivitàdeiriultati.«L'educazione allapace»-dicevaPaoloVI-nonèmenoimportanteseessasisvi- luppa«inmodocapillareesenzaeffettivisibiliimmediati». Lasfidaeticadaraccoglieresembraessereproprioquesta.   Cf.E.MORIN, DiscorsodaSarajevo, pronunciato\'11novembre1993,all'Uni- versitàdiSarajevo. 425
Advertisement
Related Documents
View more
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks